martedì 15 ottobre 2019

Il futuro e le lupare turche




di Francesco Capalbo



Il sultano omicida ha la lupara fumante tra le mani.
Tutto intorno giacciono straziate le sue povere vittime.
Chi ha la possibilità di renderlo innocuo si limita a strepitare.
L’assassino seriale apprende che in futuro nessuno gli venderà pallettoni e fucili a canne mozze.
Non sembra preoccuparsi.
Il futuro è un tempo che i tiranni non sanno coniugare.


Nella foto:
Hevrin Khalaf, segretaria generale del Partito Futuro siriano dal 2018. Aveva 35 anni ed era impegnata nel dialogo tra curdi, arabi e cristiani-siriaci. 
E' stata assassinata in un'imboscata probabilmente dei miliziani arabi filo-turchi, assoldati da Ankara.